24 February 2012

GLAM Clòthing: le t-shirt coi fumetti, un must per l’estate 2012 (foto)

GLAM Clòthing è un marchio napoletano fondato da un giovanissimo, Tommaso Rosati, sedicenne, studente al terzo anno dell’istituto tecnico commerciale, grafico autodidatta, che ha deciso di prendere ispirazione per le sue creazioni dai siti web e soprattutto dalla tv. Molte delle t-shirt del brand infatti hanno stampati i cartoni. Come quella che vedete in cover.

Nasce delle idee di un giovane sedicenne studente e graphic design il marchio Glam Clòthing, che crea collezioni di t-shirt spiritose, glamour e coloratissime. Quella che vi presentiamo oggi è la prima collezione, quindi il debutto che il brand ha pensato per la prossima primavera/estate 2012. Tanti i modelli, ma in particolare ecco questo che ha attratto la nostra attenzione. Si tratta di una t-shirt con fondo bianco dove troviamo stampata la linguetta della lattina (quella che si strappa per berne il contenuto).

“Le mie T-shirt ispirano allegria e voglia di freschezza, proprio come me. Ogni t-shirt ha il suo significato. I personaggi di questa favola mi assomigliano”, dice Tommaso, l’ideatore di queste magliette che si rivolgono soprattutto a un target giovanile. E del resto chi altri, se non i giovani, anzi i giovanissimi, possono apprezzare questa t-shirt che vi mostriamo sotto? Ha la scritta “danger radio” ed è davvero carina:

E che dire di quest’altra con un cuore che si “scioglie” tra due mani?

Come vi abbiamo già anticipato la collezione riprende immagini fumettistiche riprodotte dalla fantasia e dall’originalità del giovane designer, ma si rifà anche a tutto ciò che generalmente circonda la quotidianità, facendo apparire qualsiasi semplice oggetto, come può essere un taxi , un paio di occhiali, un muffin o un tappo di una lattina, qualcosa di veramente speciale. Che ne pensate?

Laureata in Scienze della Comunicazione scritta e Multimediale con specializzazione in editoria e giornalismo, da sempre cerca di portare avanti le sue tre grandi passioni: il web, la scrittura per la rete e ...la moda.
Su