28 Agosto 2019

Kate Moss testimonial e stilista per Zadig & Voltaire

Zadig & Voltaire

Per il rientro in città, il marchio parigino di abbigliamento Zadig & Voltaire tira fuori un asso da novanta: Kate Moss. A settembre, cioè fra pochissimi giorni, ritroveremo la controversa modella inglese, non solo come testimonial d’eccezione, ma anche come stilista di borse. Dopo più di vent’anni dai suoi inizi, continua a essere lei la più quotata. Solo per la stagione autunno inverno 2019-20, se la sono contesa Giorgio Armani, prima, e PlayLab, poi, che l’hanno resa protagonista delle loro ultime campagne pubblicitarie. Solo lei può passare con disinvoltura estrema dalla raffinatezza squisitamente geometrica di Armani allo stile grunge di Zadig & Voltaire. Cappotto oversize e capigliatura spettinata ad arte, Kate incarna alla perfezione il mood rock and roll di Zadig & Voltaire. E chi meglio di lei, che del suo stile di vita sfrenato ha fatto la sua bandiera, per creare una collezione dalle risonanze underground? In collaborazione con Cecilia Bönström, direttrice artistica del marchio parigino, Kate Moss ha creato 4 modelli di borsa dall’allure maledettamente rock, come è nel suo stile. Il più abbordabile costa circa 300 euro. Per il più oneroso, di euro, se ne dovranno invece sborsare 800. Per una it-bag, si fa questo ed altro. La linea di borse si chiama semplicemente Kate. Perché di Kate ha lo stesso carattere femminile e grintoso. Lunghe catene in metallo, borchie e anelli come fossero gioielli vintage, morbido cuoio stampato a pitone… gli elementi per diventare un must-have, le borse Kate ce li hanno proprio tutti. Per quelle che amano le borse piccole, anzi micro, c’è la Kate Wallet, dove poter fare entrare poco più di uno smartphone e un rossetto. Per le lunghe giornate fuori casa, c’è la Kate Shopper, che è dedicata alle creative dall’agenda sempre fitta di impegni. Per tutte le altre, c’è il modello di borsa taglia media, che è un passe-partout.