30 March 2019

The Kooples for Puma: la capsule collection rock-fit

The Kooples Puma

Cosa succede se lo stile sofisticatamente rock di The Kooples incontra la performance dei capi Puma? Succede che nasce una capsule collection da avere assolutamente. Per la seconda volta, Puma e The Kooples si sono alleate insieme, dopo due anni dalla loro primissima collaborazione. Obiettivo di questo secondo incontro: creare 30 pezzi, fra capi, scarpe e accessori, capaci di riunire meravigliosamente bene sport e lifestyle. Missione riuscita. I 30 pezzi sono fra i più ambiti di stagione. Fra i nostri preferiti, ci sono i crop top e le felpe oversize, da abbinare a leggings in tessuto tecnico oppure a pantaloni della tuta in stile anni Ottanta. I crop top, che sono un classico dell’abbigliamento sportivo firmato Puma, sono resi luminescenti da una pioggia di strass, che fanno più che mai parte del DNA estetico di The Kooples. Cosî è possibile indossarli in mille occasioni diverse, per andare a fare sport, uscire a fare shopping e perfino di sera, una di quelle calde sere d’estate in cui lo chic e la libertà si tengono per mano. In perfetta sintonia con la tendenza logo mania, i capi mostrano in grande nomi e loghi dei due brand. Il look delle felpe è reso dinamico dal salto felino del puma, che è simbolo dell’omonimo brand di moda. Must have della capsule collection è la tuta in tessuto tecnico argentato con zip, i cui abbaglianti riflessi sono in linea con la tendenza silver, che come la logo mania impazza fra le giovanissime e non solo. Trattandosi di Puma, non potevano poi mancare le sneakers. Della capsule collection ne fanno parte ben due: le Suede in cuoio nero con cristalli fantasia e le Thunder bicolor realizzate a partire da uno splendido mélange di cuoio, maglia, neoprene e caucciù.


Irene Sartoretti
Sono nata nel 1982 a Perugia. Da sociologa, mi occupo di culture contemporanee. Ma siccome sono anche architetta, non potevo certo dimenticare l’estetica. Forse perché sono italiana di nascita e francese di adozione, mi trovo particolarmente a mio agio a parlare e scrivere di moda. Oltre a scrivere per il blog di Drezzy e altre riviste, mi occupo di marketing e insegno alla Scuola di Architettura di Strasburgo. L’anno scorso è uscito per la casa editrice Mimesis il mio primo libro: "Intimi Universi. Un viaggio attraverso spazi, arredi e vissuti domestici".
Su