4 June 2018

Tendenze moda estate 2018: l’abito a portafoglio

cachecoeur

Quest’estate va prepotentemente di moda l’abito cache-coeur, detto anche abito a portafoglio. Si tratta di un grande classico degli anni Settanta che oggi è tornato alla ribalta. Inventato a quell’epoca da Diane von Furstenberg, l’abito a portafoglio ti permette di essere chic e insieme easy, di avere un look scanzonato e allo stesso tempo elegante. Ma soprattutto è l’abito che più di tutti fa estate. Figlio di un’epoca storica in cui lo stile si libera per sempre da severe costrizioni e da inutili convenzioni, l’abito cache-coeur quest’anno si porta ampio, morbido e lungo. Per movimentarne le linee, gli stilisti lo hanno arricchito di ruche e hanno giocato sulle differenze di lunghezza. Più corto davanti e più l’ungo dietro, l’abito cache-coeur è perfetto in ogni occasione, da un picnic al parco con le amiche fino al momento dell’aperitivo. E per quanto riguarda fantasie e colori, spazio a chiassose stampe fiorite, ma anche al rosso e al giallo vivo o, ancora, alle fantasie geometriche con strisce verticali bianche e nere. Infine, riguardo ai tessuti, puoi optare per scivolose sete, per il fresco lino o per il classico cotone.

Irene Sartoretti
Sono nata nel 1982 a Perugia. Da sociologa, mi occupo di culture contemporanee. Ma siccome sono anche architetta, non potevo certo dimenticare l’estetica. Forse perché sono italiana di nascita e francese di adozione, mi trovo particolarmente a mio agio a parlare e scrivere di moda. Oltre a scrivere per il blog di Drezzy e altre riviste, mi occupo di marketing e insegno alla Scuola di Architettura di Strasburgo. L’anno scorso è uscito per la casa editrice Mimesis il mio primo libro: "Intimi Universi. Un viaggio attraverso spazi, arredi e vissuti domestici".
Su