26 September 2018

New Era dedica una collezione ai Giants

New Era

Appassionati di baseball, ma anche semplicemente di tempo libero, per voi è in arrivo una imperdibile novità: la collezione che il marchio statunitense New Era dedica alla squadra dei NY Giants. Oggi questa vincente squadra di baseball ha sede a San Francisco, ma fino agli anni Cinquanta, era la squadra ufficiale di New York. Con una capsule collection di cappellini con visiera, t-shirt, felpe e giubbotti, New Era riporta in vita l’indimenticabile momento storico in cui i Giants erano ancora a New York e facevano sognare i fan della Grande Mela. Per l’occasione, è stato rivisitato il mitico cappellino da baseball 59Fifty, che, se non siete appassionati di baseball probabilmente non vi dice molto, ma che, per gli amanti dello sport più rappresentativo degli USA, è un vero e proprio oggetto di culto, di quelli che non possono assolutamente mancare nell’armadio. Il nuovo cappellino 59 Fifty si differenzia dal modello base per alcuni dettagli raffinatissimi: i loghi ricamati sul davanti e sulla visiera, la sottovisiera in raso e la fascia in pelle. Il cappellino 59 Fifty è disponibile in 2 versioni, la prima con lo storico logo giallo di quando i Giants erano ancora nella East Coast, mentre la seconda con il logo arancione che i Giants hanno scelto quando si sono trasferiti sulla West Coast, in quel di San Francisco. Oltre ai due cappellini, espressamente dedicati ai collezionisti, la collezione comprende una giacca college con fodera interna dorata, una felpa girocollo in grigio mélange e una t-shirt in cotone, tutti con logo a contrasto.

New Era1

Irene Sartoretti
Sono nata nel 1982 a Perugia. Da sociologa, mi occupo di culture contemporanee. Ma siccome sono anche architetta, non potevo certo dimenticare l’estetica. Forse perché sono italiana di nascita e francese di adozione, mi trovo particolarmente a mio agio a parlare e scrivere di moda. Oltre a scrivere per il blog di Drezzy e altre riviste, mi occupo di marketing e insegno alla Scuola di Architettura di Strasburgo. L’anno scorso è uscito per la casa editrice Mimesis il mio primo libro: "Intimi Universi. Un viaggio attraverso spazi, arredi e vissuti domestici".
Su