5 November 2018

Look athleisure: come realizzarlo

Versus

Non solo moda bon ton. Quest’anno in città ci si va come allo stadio, ovvero con scarpe da ginnastica, felpe oversize, bomber e sciarpe che assomigliano a quelle indossate dai tifosi. Chissà, forse perché influenzati dai mondiali di calcio di quest’estate, gli stilisti si sono dati allo stile athleisure: uno stile che, come vuole il nome, riunisce in sé sport e tempo libero, atletica e mood metropolitano. Il segreto per realizzare un perfetto look athleisure, da indossare per andare in ufficio, e non solo la domenica pomeriggio, è semplice. Il primo passo è munirsi di sneakers. Fatto? Allora il secondo passo è abbinare le sneakers con tutto, e quando dico tutto dico proprio tutto, non solo con il jeans o il pantalone della tuta ma anche e soprattutto con gonne e abiti. La terza mossa è quella di scegliere un maxi piumino dai colori sgargianti come le sneakers. Rosso acceso, giallo squillante, grigio metallizzato, verde fluo, la varietà dei colori con cui riuscire a farsi notare ovunque e comunque è infinita. A voi la scelta! Una volta trovati i colori che fanno per voi, focus sugli accessori. Una lunga sciarpa con grandi scritte e con tinte accese che richiamano quelle indossate dai tifosi è l’accessorio giusto. Infine, sotto il maxi piumino e la lunga sciarpa da stadio, c’è la felpa oppure un morbido maglione in cachemire, l’importante è che sia di ispirazione sporty. Una volta scelti i pezzi chiave, ci si può divertire con i mix and match, per esempio mixando la felpa alle tradizionali décolleté, oppure l’ampio piumino a un abito bon ton. E per la sera, si possono scegliere abitini dai tessuti stretch che richiamano da vicino quelli delle atlete.


Irene Sartoretti
Sono nata nel 1982 a Perugia. Da sociologa, mi occupo di culture contemporanee. Ma siccome sono anche architetta, non potevo certo dimenticare l’estetica. Forse perché sono italiana di nascita e francese di adozione, mi trovo particolarmente a mio agio a parlare e scrivere di moda. Oltre a scrivere per il blog di Drezzy e altre riviste, mi occupo di marketing e insegno alla Scuola di Architettura di Strasburgo. L’anno scorso è uscito per la casa editrice Mimesis il mio primo libro: "Intimi Universi. Un viaggio attraverso spazi, arredi e vissuti domestici".
Su