2 March 2019

Kenzo Memento 4: la collezione See Now Buy Now

Kenzo

Tanti succosi pomodori gialli e rossi hanno invaso il guardaroba. E con loro sono arrivate le tigri, esotiche e selvagge. La fantasia di Kenzo si mostra sempre senza limiti. Per la settimana della moda parigina autunno inverno 2019-20 in scena in questi giorni di fine febbraio e di inizio marzo, uno dei brand in assoluto più sopra le righe ha lanciato, con una originalissima sfilata danza, la collezione Memento 4. Protagonisti indiscussi: i colori pop, le stampe iperrealistiche di pomodori e di tigri e la scritta Kenzo, colorata e straordinariamente grafica. Memento 4 è una collezione che guarda simultaneamente al passato e al futuro. I motivi si ispirano allo stile Kenzo del 1992, reso attualissimo dalla reinterpretazione che ne hanno dato Humberto Leon e Carol Him, due creatori la cui sensibilità estetica si inscrive nel solco di quella ludica e gioiosa di Kenzo Takada. Fuori dalla temporalità delle stagioni, la collezione è stata presentata il 27 febbraio ed è stata subito resa disponibile nei negozi e in rete secondo i nuovi dettami della moda che sono See Now Buy Now, ovvero guarda ora e compra ora. Vistose felpe, ampie gonne, eccentriche camicie, colorati marsupi e allegre sneakers slip on: la collezione si compone di tutti pezzi che, in un look, fanno la differenza. Giallo, rosso, verde, azzurro e nero sono i colori principe di una linea che mette subito grande allegria e voglia di vivere. Per presentare la collezione, è stata affittata un’intera palestra dove un gruppo di ballerini si è scatenato a ritmi di musica caraibica e afro-house, con coreografie energiche che hanno immediatamente contagiato il pubblico che si è lasciato travolgere dalla loro frenesia esplosiva. È questa la moda che più ci piace, che provoca il buonumore e non si prende mai troppo sul serio.


Irene Sartoretti
Sono nata nel 1982 a Perugia. Da sociologa, mi occupo di culture contemporanee. Ma siccome sono anche architetta, non potevo certo dimenticare l’estetica. Forse perché sono italiana di nascita e francese di adozione, mi trovo particolarmente a mio agio a parlare e scrivere di moda. Oltre a scrivere per il blog di Drezzy e altre riviste, mi occupo di marketing e insegno alla Scuola di Architettura di Strasburgo. L’anno scorso è uscito per la casa editrice Mimesis il mio primo libro: "Intimi Universi. Un viaggio attraverso spazi, arredi e vissuti domestici".
Su