2 August 2018

Collezione Vans for Van Gogh Museum

vans

A risvegliarci dal torpore di mezza estate ci pensa niente di meno che Vans. Il marchio californiano di abbigliamento sportivo e per il tempo libero ha realizzato una capsule collection in collaborazione con il museo Van Gogh di Amsterdam. Inutile dire che si tratta di una capsule collection fra le più imperdibili e originali di quest’estate. Sneaker, bomber, felpe, t-shirt, zaini, accessori… la collezione Vans for Van Gogh Museum non manca proprio di nulla. Perciò, appassionate e appassionati di arte, ora potrete finalmente mostrare al mondo tutto il vostro amore per uno dei più grandi pittori della storia. E potrete farlo in ogni occasione! Per realizzare la collezione dedicata al grande pittore olandese, Vans ha deciso di rivisitare i suoi storici capi, quelli della linea Vans Old Skool degli anni Ottanta. Per farlo, ha utilizzato i motivi presi, naturalmente, dalle opere di Van Gogh. I girasoli, i mandorli in fiore, i vecchi vigneti, i paesaggi nordeuropei, gli autoritratti, tutti i soggetti preferiti dal grande maestro danno vita a una collezione dai colori caleidoscopici e dalle fantasie magnetiche. Ci sono perfino un paio di sneaker con stampata una famosa lettera del pittore post-impressionista al fratello Theo. A partire da oggi, la collezione è in vendita al Van Gogh Museum di Amsterdam, per deliziare gli appassionati di arte in visita al museo con una sorpresa fashion unica al mondo. E se la capitale olandese non è la tua meta di quest’estate, don’t worry! La collezione si trova anche on line.


Irene Sartoretti
Sono nata nel 1982 a Perugia. Da sociologa, mi occupo di culture contemporanee. Ma siccome sono anche architetta, non potevo certo dimenticare l’estetica. Forse perché sono italiana di nascita e francese di adozione, mi trovo particolarmente a mio agio a parlare e scrivere di moda. Oltre a scrivere per il blog di Drezzy e altre riviste, mi occupo di marketing e insegno alla Scuola di Architettura di Strasburgo. L’anno scorso è uscito per la casa editrice Mimesis il mio primo libro: "Intimi Universi. Un viaggio attraverso spazi, arredi e vissuti domestici".
Su