26 October 2018

Stivali da pioggia 2018-19

 

Da qualche anno, lo stivale da pioggia si è rifatto il look, diventando un vero e proprio accessorio di moda, di quelli che una vera fashionista non può non avere nell’armadio. Lo avreste mai detto che il caro, vecchio stivale in gomma da pescatore si sarebbe trasformato in qualcosa di estremamente cool? La trasformazione è avvenuta grazie a marchi di punta come Chanel, che dello stivale in gomma hanno recentemente fatto un’icona di stile. Finalmente è stato risolto il dilemma che investe noi donne quando ci svegliamo al mattino nelle grigie giornate di pioggia autunnali: salvaguardare lo stile rovinando il nuovo mocassino in pelle di cui andiamo orgogliosissime o essere condannate ad attraversare la città con un look da caccia e pesca. In questi casi, il marchio di riferimento è senza dubbio Burberry, che, date le origini British, può vantare una lunga e solida esperienza in fatto di pioggia. Per restare sui grandi classici, ci sono i boots Hunter, anche loro, ça va sans dire, britannici, che sono unisex, pratici, ma con quel non so ché di veramente cool. Ma per riuscire a far brillare anche la giornata più grigia in assoluto, allora ci vuole un bel paio di boots Melissa. Melissa propone scarpe in plastica di alta qualità dai colori vitaminici e dallo stile Arty. La texture a specchio della plastica crea bagliori magici che incuriosiscono lo sguardo e illuminano la giornata. Oggi Melissa ha all’attivo collaborazioni con stilisti del calibro di Vivienne Westwood e Jason Wu, che hanno creato per il colorato brand boots unici e originalissimi. Anche Prada quest’inverno si è cimentata nel genere, divertendosi a reinterpretare il classico stivale di gomma con colori fosforescenti e dettagli high tech. Il risultato, giudicatelo voi!


Irene Sartoretti
Sono nata nel 1982 a Perugia. Da sociologa, mi occupo di culture contemporanee. Ma siccome sono anche architetta, non potevo certo dimenticare l’estetica. Forse perché sono italiana di nascita e francese di adozione, mi trovo particolarmente a mio agio a parlare e scrivere di moda. Oltre a scrivere per il blog di Drezzy e altre riviste, mi occupo di marketing e insegno alla Scuola di Architettura di Strasburgo. L’anno scorso è uscito per la casa editrice Mimesis il mio primo libro: "Intimi Universi. Un viaggio attraverso spazi, arredi e vissuti domestici".
Su