9 November 2018

Scarpe con Plateau: accessorio cult FW 2019

Marni

Ogni volta che le crediamo cadute nel dimenticatoio, eccole risorgere dall’oblio e tornare più in voga che mai. Le scarpe con plateau, più volgarmente dette zeppe, hanno scalato la top ten dei desideri fashion piazzandosi al primo posto degli accessori culto di quest’inverno. Bentornati insomma Cugini di Campagna o, se preferite, Febbre del Sabato Sera. I modelli di scarpa con zeppa fra cui poter scegliere quest’inverno sono tantissimi. Si parte dalle classiche stringate, con solo qualche centimetro di suola in gomma , fra tutte, le più facili da portare e da abbinare, per esempio con un pantalone con piega stile mannish e con un cappotto oversize. Poi ci sono gli anfibi, con tacco o senza, che sembrano usciti dritti dritti da un concerto metal e che sono perfetti per completare un look dal carattere street style. In alternativa, se quest’ultimo sembra troppo audace, si può puntare su uno stivaletto dalle linee più classiche, da abbinare a un pantalone palazzo oppure a un abitino corto, che scopre bene i piedi rendendoli protagonisti del look. Facili da portare e da abbinare, lo sono anche le décolleté con plateau, che slanciano la figura regalandole quei non pochi centimetri in più che, a chi non ce li ha, fanno sempre un po’ piacere. Per le più temerarie, quelle che non hanno paura di sfidare il freddo a colpi di pelle scoperta, ci sono poi le zeppe aperte. Come portarle? Con un pantalone a mezza gamba e col gambaletto. Si, avete letto bene, col gambaletto. Lo credevate scomparso ma è tornato di moda anche lui, basta però che non sia quello della nonna. Bisogna sceglierlo con accortezza, per esempio con dettagli bling bling, perché non si trasformi in un’imperdonabile scivolata di stile.


Irene Sartoretti
Sono nata nel 1982 a Perugia. Da sociologa, mi occupo di culture contemporanee. Ma siccome sono anche architetta, non potevo certo dimenticare l’estetica. Forse perché sono italiana di nascita e francese di adozione, mi trovo particolarmente a mio agio a parlare e scrivere di moda. Oltre a scrivere per il blog di Drezzy e altre riviste, mi occupo di marketing e insegno alla Scuola di Architettura di Strasburgo. L’anno scorso è uscito per la casa editrice Mimesis il mio primo libro: "Intimi Universi. Un viaggio attraverso spazi, arredi e vissuti domestici".
Su