25 January 2016

New Balance sneakers: lanciata una sezione che si occuperà di sviluppo tecnologie indossabili (foto)

New Balance tecnologiaNew Balance ha presentato una sua nuova divisione tecnologica che sarà dedicata al miglioramento delle performance e allo sviluppo di tecnologie indossabili. 

Il leader atletico mondiale New Balance ha annunciato all’International Consumer Electronics Show (CES) a Las Vegas, una nuova divisione dedicata esclusivamente a connettere i consumatori con la tecnologia che desiderano, per migliorare la loro performance atletica. La divisione New Balance Digital Sport si focalizzerà nel capire, motivare e migliorare le vite degli atleti, attraverso esperienze digitali e tecnologie indossabili. Il primo prodotto che sarà lanciato sarà uno smartwatch, in vendita a partire già dall’estate 2016.

New Balance

New Balance vanta 110 anni di esperienza nello sviluppo e nell’innovazione di prodotti dedicati al running e la nuova divisione Digital Sport rappresenta il nostro ultimo impegno ad investire negli atleti e nei corridori, nella loro ricerca di straordinaria prodezza fisica”, afferma Robin DeMartini, President e CEO di New Balance. “La tecnologia digitale ha profondamente rivoluzionato questo mondo e New Balance vuole continuare a essere un brand all’avanguardia, armando i suoi atleti con prodotti ad hoc che li aiutino a raggiungere il massimo della performance.” Digital Sport si concentrerà inizialmente su tre categorie di prodotto: dispositivi, inclusi gli smart-watch; le tecnologie incorporate, come sensori intelligenti integrati nei prodotti footwear e abbigliamento di New Balance; e performance sportiva, con micro comandi nell’attrezzatura sportiva in grado di percepire, analizzare e fornire un feedback sulla performance dell’atleta.

New Balance Digital Sport

Il prodotto inaugurale della divisone sarà uno smartwatch che permetterà agli atleti di allenarsi mentre non sono connessi ai loro smartphone. Specificamente disegnato dai corridori per i corridori, l’orologio traccerà i percorsi via GPS e permetterà di correre con la musica, senza portare lo smartphone. Google e Intel forniranno all’atleta una piattaforma dedicata agli smartwatch alimentata da Android WearTM.

 

 

 

Irene Sartoretti
Sono nata nel 1982 a Perugia. Da sociologa, mi occupo di culture contemporanee. Ma siccome sono anche architetta, non potevo certo dimenticare l’estetica. Forse perché sono italiana di nascita e francese di adozione, mi trovo particolarmente a mio agio a parlare e scrivere di moda. Oltre a scrivere per il blog di Drezzy e altre riviste, mi occupo di marketing e insegno alla Scuola di Architettura di Strasburgo. L’anno scorso è uscito per la casa editrice Mimesis il mio primo libro: "Intimi Universi. Un viaggio attraverso spazi, arredi e vissuti domestici".
Su