13 February 2012

1921 Collection di Gucci: gli accessori più belli

Gucci festeggia alla grande il suo anninverario con la 1921 Collection, ideata dal direttore creativo Frida Giannini per celebrare il 90esimo compleanno del marchio Made in Italy. La caratteristica principale della collezione è che essa è caratterizzata da un nuovo logo, “G. GUCCI Firenze 1921”, che troviamo all’interno degli accessori, sulle fibbie delle cinture e sulle tag in metallo per le borse da viaggio.

“G. GUCCI Firenze 1921” è dunque il nuovo logo che celebra l’anniversario della maison con una collezione di cui vi abbiamo già parlato, mostrandovi le borse. La collezione comprende prodotti di straordinario design. Oltre alle edizioni speciali delle borse New Bamboo, New Jackie e Chain, accanto ad altri prodotti iconici ispirati alla storia di Gucci realizzati in vitello e coccodrillo, troviamo accessori in colori come il marrone scuro, khaki, color ciliegia e ancora rosa e verde bottiglia, talora sottolineati da una sfumatura metallica. Gli accessori della collezione limitata sono davvero belli e di classe. Come questo cappello con cui non passerete inosservate. Ve lo garantiamo:

La 1921 collection comprende anche orologi per lui e per lei in una versione molto raffinata:

Da notare poi anche portafogli e foulard di gusto eccelso in quest’altra immagine che vi proponiamo in vitello e coccodrillo. Il verde bottiglia è tra le tonalità prevalenti:

Idem anche per i bellissimi stivali che vedrete in foto e che diventano, grazie al logo speciale creato per l’occasione, veri e propri oggetti di culto:

Che ne dite?

Irene Sartoretti
Sono nata nel 1982 a Perugia. Da sociologa, mi occupo di culture contemporanee. Ma siccome sono anche architetta, non potevo certo dimenticare l’estetica. Forse perché sono italiana di nascita e francese di adozione, mi trovo particolarmente a mio agio a parlare e scrivere di moda. Oltre a scrivere per il blog di Drezzy e altre riviste, mi occupo di marketing e insegno alla Scuola di Architettura di Strasburgo. L’anno scorso è uscito per la casa editrice Mimesis il mio primo libro: "Intimi Universi. Un viaggio attraverso spazi, arredi e vissuti domestici".
Su