13 September 2018

Marc Jacobs NY Fashion Week: pe 2019 in stile burlesque

Marc Jacobs

La sfilata di Marc Jacobs chiude in bellezza quest’edizione della New York Fashion Week. La collezione è all’insegna della gioia e del colore. Le tonalità scelte da Marc Jacobs per la prossima stagione calda sono fresche e luminose. Giallo, rosa confetto, azzurro chiarissimo, verde acqua, luccicanti nuance di beige sono i colori prescelti per la primavera estate 2019. Sbarazzine sono le forme. Imponenti ruche, grandi fiocchi in raso di seta rigida e maestosi colli alla Pierrot danno vita a una moda stravagante e smisurata, nelle dimensioni, che sono eccessive, come nei tagli, che sono scultorei. Gli accessori, come i guanti in pizzo trasparente e i cappellini con veletta, sembrano ispirarsi all’universo ironico e seducente del burlesque. I gioielli, anche loro, sono grandi e chiassosi. A completare il tutto, c’è un profluvio di piume e di frange. E anche se, a prima vista, la collezione sembra difficile da portare, qua e là è possibile trovare pezzi per la vita di tutti i giorni, come gli ampi pantaloni fluidi traversati da bagliori metallici, che saranno i grandi protagonisti di questa e della prossima stagione, le morbide longuette a vita alta strette da un foulard oppure da una fina cintura e, ancora, i romantici cardigan color pastello resi brillanti dall’inserimento di fili in lurex. Altro elemento che troveremo spesso la prossima stagione calda sono gli impermeabili oversize, che, con le loro spalle mastodontiche, richiamano quelli degli anni ’80 e, per finire, le giacche di tailleur crop, che saranno un vero must have.

Irene Sartoretti
Sono nata nel 1982 a Perugia. Da sociologa, mi occupo di culture contemporanee. Ma siccome sono anche architetta, non potevo certo dimenticare l’estetica. Forse perché sono italiana di nascita e francese di adozione, mi trovo particolarmente a mio agio a parlare e scrivere di moda. Oltre a scrivere per il blog di Drezzy e altre riviste, mi occupo di marketing e insegno alla Scuola di Architettura di Strasburgo. L’anno scorso è uscito per la casa editrice Mimesis il mio primo libro: "Intimi Universi. Un viaggio attraverso spazi, arredi e vissuti domestici".
Su