22 March 2019

Tod’s D-Styling: il ritorno di una it bag

Tod's

Misteriosamente sparita dai radar fashion per qualche anno, la borsa culto di Tod’s, D-Bag, ritorna questa primavera estate 2019 sugli scaffali dei negozi e lo fa in grande stile. Unico cambiamento: il nome. Non si chiamerà più D-Bag ma D-Styling. Lanciata nel 1997, questa iconica borsa ha fatto subito breccia nel cuore di star e di principesse. A portarla per la prima volta agli onori delle cronache di moda è stata Lady D, paparazzata con la D-Bag al braccio più e più volte. Dopo di lei, sono arrivate la giunonica Naomi Campbell e la maestosa Charlize Theron, anche loro avvistate dai fotografi con la pratica borsa da giorno firmata Tod’s ben stretta in mano. Anche se uscita per pochi, anzi troppi anni dalle collezioni, questa borsa non ha cessato di mietere cuori in giro per il mondo. Ad indossarla recentemente, sono state, fra le altre, la conturbante Uma Thurman e Kate Middleton, regina di stile prima ancora che duchessa di Cambridge. Un successo del genere non puô essere lasciato cadere così, devono essersi detti quelli di Tod’s. E allora eccovi servito il rilancio di una grande borsa, capace di stregare tutti per le sue linee minimali, per le sue dimensioni che non sono né troppo né poco e per quella sua aura semplice e disinvolta che ne fa una borsa perfetta per la vita di tutti i giorni. Dal lavoro al tempo libero, dallo stile casual ai look ricercati: la D-Styling è fra le borse più versatili del panorama fashion, di quelle da cui non ci si separa mai. Per il rilancio, a indossarla è Irina Shayk, che, nella pubblicità, ci invita a seguirla durante una delle sue lunghe giornate alla Fashion Week di Milano. La modella russa ci svela il contenuto della sua D-Styling: tante caramelle. Lo avreste mai detto?


Irene Sartoretti
Sono nata nel 1982 a Perugia. Da sociologa, mi occupo di culture contemporanee. Ma siccome sono anche architetta, non potevo certo dimenticare l’estetica. Forse perché sono italiana di nascita e francese di adozione, mi trovo particolarmente a mio agio a parlare e scrivere di moda. Oltre a scrivere per il blog di Drezzy e altre riviste, mi occupo di marketing e insegno alla Scuola di Architettura di Strasburgo. L’anno scorso è uscito per la casa editrice Mimesis il mio primo libro: "Intimi Universi. Un viaggio attraverso spazi, arredi e vissuti domestici".
Su