2 April 2019

Kiko Green Me: la svolta verde del make up

Kiko

I prodotti green sono l’ultima frontiera della bellezza e del make up. A cavalcare l’onda verde sono ormai tutti i grandi marchi, sia high che low cost, da Clarins a Garnier. All’appuntamento con la bellezza ecologica non poteva mancare Kiko Milano, marchio di punta per quanto riguarda l’innovazione. A partire da questa questa primavera, il brand milanese ci delizia con la sua nuova collezione bio di prodotti make up. Il nome Green Me è più azzeccato che mai. E il packaging, di un color verde primaverile, richiama immediatamente quello di un prato baciato dai raggi del sole. La collezione è realizzata con prodotti che sono al 90% di origine naturale, come l’olio di jojoba, il burro di karité e l’olio di argan. Dal potere nutriente di questi e altri ingredienti d’origine vegetale nascono prodotti come la nuova New Face Cream, che è pensata per cominciare la routine giornaliera di bellezza perché lascia la pelle fresca e piacevolmente idratata, scongiurando i segni della fatica. Per chiudere con morbidezza i trattamenti viso mattutini, c’è la BB Cream Idratante, che colora la pelle di salute evitando lo spiacevole effetto fake. La collezione Green Me è completa di tutti i prodotti make up per realizzare un trucco impeccabile. Gli immancabili della collezione sono l’highlighter e il bronzer, entrambi vegani, realizzati a base d’olio di cotone e d’olio di avocado, per una piacevole e morbida stesura. Anche il rossetto New Matte Lipstick si stende sulle labbra che è una delizia, grazie alla sua sensuale formula di olio di mandorle, olio di ricino e olio di girasole. Colorate e ben idratate, le labbra risplendono di salute. Mascara, fard e kajal permettono di completare il trucco con stile, senza mai rinunciare alla naturalezza. Con Kiko, potere alla natura!

Kiko1 Kiko2

Irene Sartoretti
Sono nata nel 1982 a Perugia. Da sociologa, mi occupo di culture contemporanee. Ma siccome sono anche architetta, non potevo certo dimenticare l’estetica. Forse perché sono italiana di nascita e francese di adozione, mi trovo particolarmente a mio agio a parlare e scrivere di moda. Oltre a scrivere per il blog di Drezzy e altre riviste, mi occupo di marketing e insegno alla Scuola di Architettura di Strasburgo. L’anno scorso è uscito per la casa editrice Mimesis il mio primo libro: "Intimi Universi. Un viaggio attraverso spazi, arredi e vissuti domestici".
Su