6 May 2019

Estate 2019: tendenze make up

Glowy skin

Ancora qualche colpo di coda dell’inverno, poi finalmente arriverà il maggio che conosciamo, inondato di sole e di luce. Per festeggiare l’arrivo del bel tempo e la rinnovata voglia di mostrarsi, ecco quattro tendenze make up di quelle imperdibili. Al numero uno si piazza la tendenza glowy skin, che, tradotto, significa un incarnato scintillante come quello, pieno di salute, di chi fa attività fisica all’aria aperta di montagna. Per avere l’effetto glowy, non è necessario andare tutti i giorni in mezzo a foreste e prati verdi come Heidi ma basta scegliere un highlighter liquido da applicare generosamente lungo gli zigomi, sotto l’arcata sopracciliare, sulla parte bassa del naso e, per finire, anche sulla fronte. Il tutto dopo aver steso un fondotinta idratante. Il risultato è una pelle dall’aspetto fresco e più che mai tonico. Eccoci arrivati alla tendenza make up numero due, ovvero il sopracciglio naturale. Ve la ricordare Brooke Shields in Laguna Blu? Ecco, lo stile è più o meno quello, selvaggio quanto basta. Per ottenerlo, serve una matita da sopracciglia per riempire eventuali vuoti ma, soprattutto, bisogna tenere a bada l’irrefrenabile voglia di usare le pinzette. In caso di troppa indisciplinatezza, basta un mascara trasparente e tutto ritorna nei ranghi. Tendenza numero tre: l’eye-liner grafico. Linee ben marcate sopra e sotto l’occhio che allungano indefinitamente lo sguardo come se si fosse personaggi di un fumetto sono il marchio di fabbrica di questa tendenza. Le più audaci si lasceranno sicuramente tentare dai tantissimi eye-liner liquidi colorati che ci sono in circolazione, magari osando una tinta fluo. Last but not least: c’è la tendenza smokey eyes rosa. Invece di appesantire lo sguardo con il solito smokey nero oppure marrone possiamo addolcirlo con il color pesca oppure corallo, per un effetto 100% romantico.


Irene Sartoretti
Sono nata nel 1982 a Perugia. Da sociologa, mi occupo di culture contemporanee. Ma siccome sono anche architetta, non potevo certo dimenticare l’estetica. Forse perché sono italiana di nascita e francese di adozione, mi trovo particolarmente a mio agio a parlare e scrivere di moda. Oltre a scrivere per il blog di Drezzy e altre riviste, mi occupo di marketing e insegno alla Scuola di Architettura di Strasburgo. L’anno scorso è uscito per la casa editrice Mimesis il mio primo libro: "Intimi Universi. Un viaggio attraverso spazi, arredi e vissuti domestici".
Su