11 May 2018

I cappelli dell’estate 2018: di paglia e da pescatore

cappello paglia

Dopo gli occhiali da sole è lui, il cappello in tela o in paglia, l’accessorio che più di tutti fa estate. Più che un semplice vezzo, più che una semplice aggiunta, quest’estate 2018 il cappello è diventato un must have, capace di conferire al look grande personalità. Il più amato di tutti è il panama bianco con fascia nera, con la sua allure a metà strada fra lo stile mannish e lo stile bon ton. Al secondo posto della classifica di gradimento, c’è il classico cappello color paglia, da scegliere sia nell’intramontabile stile cow boy che con le falde ampie, ma che dico?! ampissime, capaci di nascondere il volto sotto un’ombreggiatura da gran diva, più carica che mai di mistero. Imperdibile new entry è il cappello in tela da pescatore, con cui dare un tocco navy al proprio outfit. Dopo aver fatto la sua comparsa sulla passerella di Chanel, il cappello da pescatore è stato ripreso dagli altri marchi, diventando un vero e proprio tormentone di stile, dai caffè di Parigi ai cocktail bar di Milano passando per le strade di New York.

Irene Sartoretti
Sono nata nel 1982 a Perugia. Da sociologa, mi occupo di culture contemporanee. Ma siccome sono anche architetta, non potevo certo dimenticare l’estetica. Forse perché sono italiana di nascita e francese di adozione, mi trovo particolarmente a mio agio a parlare e scrivere di moda. Oltre a scrivere per il blog di Drezzy e altre riviste, mi occupo di marketing e insegno alla Scuola di Architettura di Strasburgo. L’anno scorso è uscito per la casa editrice Mimesis il mio primo libro: "Intimi Universi. Un viaggio attraverso spazi, arredi e vissuti domestici".
Su